Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

La falconeria… vola ad Agraria (Foto)

Vola alto come i falchi che hanno incantato oltre 200 persone, la giornata che Agraria ha dedicato all’arte della falconeria, oggi eletta anche patrimonio immateriale dell’Umanità dall’Unesco.
Tutti a guardare il cielo, aspettando l’arrivo dei tre rapaci che, a turno, hanno dato prova delle loro capacità di volo e di caccia, ma prendendosi la libertà di fare prima qualche giro intorno al Dipartimento. Giusto per dimostrare di essere rimasti “selvatici” nonostante l’addestramento, che è cosa ben diversa dall’addomesticamento. Prima della dimostrazione di volo, però, un seminario di approfondimento svolto dalla prof. ssa Venera Fasone, docente di “Etologia e gestione della fauna”, e dal signor Giuseppe Chiovaro, esperto ed appassionato falconiere, che hanno illustrato ai numerosi presenti (provenienti soprattutto da Agraria, ma non solo) l’importanza e le caratteristiche di un’arte antica ma che oggi viene esercitata con tecnologie e criteri moderni.
L’ultimo falco che abbiamo osservato si era fermato sul tetto del Dipartimento: forse voglia di emulare la coppia di falchi che ha trovato casa sul tetto de La Sapienza, visibili a tutti via webcam, e che quest’anno celebrano il loro decimo anniversario di vita insieme? Chissà, Agraria potrebbe anche farci un pensierino…

Un ringraziamento, oltre che ai relatori, va al Direttore, prof. Giovanni Gulisano, che ha subito condiviso quest’iniziativa, ed al dott. Pietro Borrello, moderatore e promotore insieme al gruppo studentesco ARES col suo presidente Michele Mercuri. (V.F.)

Dichiarazione della Dott.ssa Venera Fasone:Non avrei potuto immaginare una migliore riuscita per questa giornata. Tengo però a precisare che il successo, per me docente, non è dimostrato solo dalle 250 presenze che abbiamo contato (196 soltanto gli studenti che hanno chiesto l'attestato di partecipazione), ma dall'alto livello di interesse che ho potuto cogliere negli intervenuti, i quali hanno non solo ammirato la dimostrazione di volo, ma partecipato attivamente al seminario di approfondimento che l'ha preceduta. Questo è fondamentale perché lo scopo della manifestazione non era tanto far vedere dei rapaci in volo nel cielo del Dipartimento, quanto sensibilizzare i presenti, le nuove generazioni di professionisti nel campo dell'agricoltura, delle foreste e dell'ambiente, verso la vita di qualunque selvatico, che va sempre rispettata e favorita, sia in natura che in situazioni particolari di cattività, come insegno nel corso di "Etologia e gestione della fauna", in cui un grosso capitolo è dedicato al benessere degli animali. E con questo intendo riferirmi, nello specifico, ad un fenomeno spregevole qual è quello di "sparare ai falchi", fenomeno purtroppo ancora presente nella nostra Regione. Se a nulla possono i divieti, speriamo che la "cultura" possa aiutare. Ed è proprio "Cultura", cioè conoscenza, comprensione, interpretazione ed approfondimento di un argomento di studio, quel che abbiamo cercato di fare con questa giornata. Perché l'animale -uomo impari a conoscere, e forse ad amare, gli altri animali con cui condivide la strada della vita.

Dichiarazione Sig. Giuseppe Chiovaro: “Falconiere per passione” Ottima iniziativa, perché attraverso una dimostrazione che non aveva nulla a che fare con spettacoli circensi o fine a se stesso, ha valorizzato e messo a conoscenza di molti, l'affascinante e antica arte Falconiera"

Dichiarazione del Dott. Pietro Borrello “Moderatore e promotore dell’iniziativa” “La Falconeria… vola ad Agraria” è stato un vero e proprio successo. Vedere oltre 250 persone ammirare e ascoltare con profondo interesse gli interventi in Aula Seminari prima e la prova di volo dopo è stato per me sinonimo di essere riusciti a trasmettere l’amore per questi animali e a far provare delle emozioni al pubblico che ha dimostrato con numerosi plausi di essere rimasto entusiasta dell’evento.

L’idea di organizzare questo è vento è stata scaturita dalla voglia di voler trasmettere delle emozioni, quelle da me provate ogni qualvolta assistevo al volo di questi rapaci assieme al Sig. Chiovaro.
Un’altra finalità, è stata quella di sensibilizzare i presenti verso l’amore per la natura ed in particolare verso questi rapaci sperando vivamente che finiscano di esistere tradizioni barbare ed episodi di bracconaggio che oggi purtroppo ancora si fanno sentire. Vorrei inoltre precisare anche che l’evento è stato organizzato senza la percezione di alcun fondo da parte di enti o istituzioni ma che è stato frutto della voglia di trasmettere questa passione.

Per concludere vorrei ringraziare le oltre 250 persone che hanno partecipato all’evento, il Direttore Gulisano per la sua disponibilità ed il massimo supporto che ci ha dimostrato, la Dott.ssa Fasone, per aver abbracciato con entusiasmo questa iniziativa, il Gruppo Studentesco ARES con il suo Presidente Michele Mercuri per aver contribuito attivamente all’organizzazione ed infine il grazie più sentito va al mio grande amico Giuseppe Chiovaro che con passione ci ha presentato il mondo della falconeria trasmettendoci il suo amore, la passione e la dedizione nei confronti di questi animali.

Dichiarazione Michele Mercuri “Presidente Gruppo Studentesco ARES”: A quanto pare la giornata ha riscosso molto successo in quanto ha coinvolto non solo studenti e docenti ma anche appassionati del settore, superando i 250 partecipanti. Il tema trattato e la passione che ci abbiamo messo sono stati sicuramente i promotori di questo successo.

Pertanto tengo a ringraziare tutti coloro che hanno preso parte all’iniziativa, rendendola unica nel suo genere, in particolare il Signor Chiovaro, protagonista principale con i suoi falchi, la Professoressa Fasone, che con la sua discussione ci ha trasmesso l’amore e l’interesse che tutti dovrebbero avere nei confronti degli animali. Un ringraziamento va anche al Direttore Professore Gulisano che ha appoggiato subito nella nostra iniziativa mettendo a disposizione i locali e parte del suo tempo. Infine ma non per ultimo desidero ringraziare il Dottore Pietro Borrello che è stato l’artefice e l’ideatore di tutto.

Spero che in futuro organizzeremo nuove ed entusiasmanti iniziative come questa che possano coinvolgere tutti gli studenti e non solo dimostrando la passione e la dedizione che è propria del nostro gruppo studentesco


Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1694540

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail


Ufficio didattica

Tel +39 0965.1694520

Fax +39 0965.810538

Indirizzo e-mail

Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1694510

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail


Ufficio Orientamento

Tel +39 0965.1694206

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail

Segreteria studenti

Tel +39 0965 1691471


Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1694208 / 29 / 09

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram