Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

Vice Direttore

LEONARDO SCHENA

Professore associato di Patologia Vegetale
Dipartimento di Agraria
Università Mediterranea di Reggio Calabria
Località Feo di Vito,
89122 Reggio Calabria,
Tel. +39 09651694249/3803515099
E-mail. lschena@unirc.it

https://www.unirc.it/scheda_persona.php?id=785
https://orcid.org/0000-0002-9737-2593
Scopus Author ID: 6602945081
ResearcherID: A-7492-2018

Leonardo Schena, nato a Monopoli, Bari, il 15 ottobre del 1971 è professore associato di Patologia Vegetale presso il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria dal 2007. Nel 2013, ha ottenuto l'Abilitazione Scientifica Nazionale di Professore Ordinario ("I fascia") nel settore concorsuale 07/D1 - Patologia vegetale e entomologia.

INDICATORI BIBLIOMETRICI:
Numero totale di pubblicazioni: oltre 240
Scopus: Pubblicazioni 83; Citazioni totali 2297; H-index 28
Web of Science: Pubblicazioni 84; Citazioni totali 2034; H-index 27
Libri e capitoli di libri: 9

EXPERIENZA LAVORATIVA
- (da marzo del 2007 a tutt'oggi) Professore associato di Patologia Vegetale presso il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria.
- (da novembre del 2000 a febbraio del 2007) tecnico e libero ricercatore presso il Dipartimento di Protezione delle Piante e Microbiologia Applicata dell'Università di Bari.

FORMAZIONE
- (Gennaio 1998 - Ottobre 2000) Dottorato di ricerca in Patologia vegetale presso Dipartimento di Protezione delle Piante e Microbiologia Applicata dell'Università di Bari. Titolo della tesi: Selezione e caratterizzazione biologico-molecolare di Aureobasidium pullulans, agente di lotta biologica.
- (Octtobre 1995) Laurea con votazione di 110/110 e lode in Scienze agrarie presso l'Università di Bari. Titolo della tesi: Tentativi di lotta contro marciumi postraccolta della fragola mediante trattamenti in campo con microrganismi antagonisti.

RESPONSIBILITÀ INSTITUTIONALI
- (da gennaio del 2019) Vice direttore del Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria.
- (dal 2013 al 2018) Coordinatore del corso di laurea magistrale in “Scienze e Tecnologie Agrarie in classe LM-69 dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria

RUOLO EDITORIALE
- (2011) Editore di un trattato dal titolo "Olive diseases and disorders". Transworld Research Network, ISBN: 978-81-7895-539-1.
- (dal 2007 a tutt'oggi) Componente dell'Editorial Board della rivista Elsevier "Journal of Microbiological Methods".
- (dal 2015 a tutt'oggi) Editore associato della rivista Phytopathology della "American Phytopathological Society".
- (dal 2019) Componente dell'Editorial Board della rivista "Plants" della collana "MDPI".

ATTIVITA DI DOCENZA
- (da a.a. 2014/15 a tutt'oggi): “Fitopatologia mediterranea” e “Patologia del post-raccolta e micotossine”
- (a.a. 2013/14) “Fitopatologia mediterranea”
- (a.a. 2012/13) “Patologia del post-raccolta dei prodotti vegetali e micotossine” e "Malattie del verde e delle piante ornamentali”
- (a.a.2011/12) “Patologia del post-raccolta dei prodotti vegetali e micotossine" e "Malattie del verde e delle piante ornamentali”
- (a.a. 2010/11) “Patologia del post-raccolta dei prodotti vegetali e micotossine” e “Malattie del verde e delle piante ornamentali”
- (a.a. 2009/10) “Malattie del post-raccolta e dei prodotti agricoli”
- (a.a. 2008/09) “Micologia fitopatologica” and “Malattie del post-raccolta e dei prodotti agricoli”
- (a.a. 2007/08) “Micologia fitopatologica” and “Malattie del post-raccolta e dei prodotti agricoli”
- (a.a. 2006/07) “Micologia fitopatologica”

ATTIVITÀ DI RICERCA ALL'ESTERO
- (Marzo 2004 - settembre 2005) Ricercatore presso lo "Scottish Crop Research Institute", Regno Unito
- (Gennaio 1997 - Dicembre 1997) Borsista di ricerca presso il "Department of Postharvest Science, The Volcani Center", Israele.

COMPONENTE COLLEGIO DOCTORATO DI RICERCA
- (dal 2016) Dottorato in Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali accreditato presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria.
- (dal 2013 al 2015) Dottorato di ricerca in Scienze Agrarie, Forestali e Ambientali con sede amministrativa presso l'Università di Palermo.
- (dal 2011 al 2012) Dottorato di ricerca in Scienze Agrarie e Forestali con sede amministrativa presso l'Università di Palermo.
- (dal 2007 al 2010) Dottorato in Gestione Fitosanitaria Eco-Compatibile in Ambienti Agro-Forestali e Urbani con sede amministrativa presso l'Università di Palermo.

SUPERVISION ACTIVITIES
- Dottorandi
(Marco Mammella, Antonio Biasi, Mariantonietta Colagiero, Maria I. Prigigallo, Ahmed Abdelfattah, Antonino Malacrinò, Imen Belgacem, Davide Palermo, Librizzi Valentina).

- Assegnisti di ricerca e titolari di contratti post-dottorato
(Saveria Mosca, Sonia Pangallo, Ahmed Abdelfattah, Antonio Biasi, Ilaria Antelmi, Silvia Scibetta, Francesca Garganese, David Ruano Rosa)

COMMISSIONI ESAMINATRICI
Esami per il conseguimento di titoli
- (2018) Membro della commissione per la valutazione finale del dottorato in "Biotecnologie vegetali" presso l'università della Tuscia, Viterbo
- (2017) Membro della commissione del "Master of Science in Integrated Pest Management (IPM) of the Mediterranean fruit crops" presso l'Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenzano, Bari (CHIEAM Bari)
- (2011) Membro della commissione per la valutazione finale del dottorato in "Protezione delle Colture" presso l'Università di Bari
- (2010) Membro della commissione per la valutazione finale del dottorato in "Biologia e Biotecnologie" presso l'Università della Basilicata, Potenza
- (2010) Membro della commissione per la valutazione finale del dottorato in "Difesa e qualità delle produzioni agro-alimentari e forestali" presso l'Università del Molise, Campobasso.
- (2010) Membro della commissione del "Master of Science in Integrated Pest Management (IPM) of the Mediterranean fruit crops" presso l'Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenzano, Bari (CHIEAM Bari)

Valutazione di progetti
- (2017) US-Israel Binational Agricultural Research & Development Fund (BARD)
- (2017) Binational cooperation tra "Consejo Nacional de Investigaciones Científicas y Técnicas" e Consorzio Interuniversitario Italiano per l'Argentina (CONICET-CUIA)
- (2014) Executive Agency for Higher Education, Research, Development and Innovation Funding - Romanian EEA Research Programme.
- (2013) MIUR - programma “Futuro in Ricerca 2013”
- (2013) Estonian Research Council (ETAg) - "Norwegian-Estonian Research Cooperation Programme"

COMPONENTE DI SOCIETÀ SCIENTIFICHE
- (dal 1998) Società Italiana di Patologia vegetale (SIPAV)
- (dal 2007) Mediterranean Phytopathological Union (MPU)
- (dal 2013) American Phytopathological Society (APS)

ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI INTERNAZIONALI
- (2015) Membro del comitato organizzativo del "III International Symposium on Postharvest Pathology: Using science to increase food availability", Bari.

ACCORDI SCIENTIFICI
- (dal 2017) Responsabile scientifico di un accordo tra il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea è la "CBS Europe S.r.l. (http://www.biogard.it/index.php/en)" per lo sviluppo di un formulato commerciale biologico per la lotta contro le malattie delle piante.
- (dal 2013) Responsabile scientifico di un accordo tra il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea è la Nunhems B.V. (http://www.nunhems.com) per l'identificazione di colture batteriche e fungine.

BREVE RIASSUNTO DELLE PRINCIPALI ATTIVITÀ DI RICERCA
Con oltre 20 anni di esperienza nel campo della Patologia vegetale, in anni recenti il Prof. Schena si è principalmente occupato dello studio dei microrganismi associati alle piante, al fine di comprenderne la struttura delle popolazioni, la funzione e l'interazione con ospiti ed agenti patogeni. Questa linea di ricerca ha contribuito a descrivere il microbioma di colture importanti tra cui olivo, agrumi, fragole, uva, grano e mele, nonché suolo, acqua, aria ed insetti. Le sue ricerche hanno, inoltre, contribuito a determinare l'eziologia di importanti malattie delle piante e ad accrescere le conoscenze sull'impatto di condizioni ambientali, pratiche agronomiche, organi vegetali e persino tessuti, sul microbioma vegetale, sia in campo che durante la fase di post-raccolta. Inoltre, lo studio dell'impatto sulle popolazioni microbiche di fattori esterni tra cui le infestazioni di insetti, la evidenziato l'esistenza di fenomeni di squilibrio microbico paragonabili a quelli descritti nell'uomo con il termine di "disbiosi". Tuttavia, nonostante i numerosi fattori che possono influire sulle popolazioni microbiche, le sperimentazioni condotte hanno confermato come l'identità genetica dell'ospite sia il fattore principale nel determinare la composizione del microbioma vegetale. Ad esempio, è stato visto che differenti portinnesti di melo sono caratterizzati da differenti microrganismi e che possono anche influenzare il microbioma nesto. In accordo con questi studi, è stata rilevata una certa associazione tra composizione del microbioma endofitico e pedigree dell'ospite, tanto che i portinnesti più vigorosi sembrano possedere un numero maggiore di batteri promotori della crescita. Nel complesso, le ricerche condotte hanno contribuito ad aumentare le conoscenze su microrganismi benefici e patogeni, ponendo le basi per strategie di controllo più efficaci contro le malattie delle piante.
Il Prof. Schena ha maturato una notevole esperienza nella valutazione e nell'uso di metodi di lotta alternativi contro le malattie di ortofrutticoli freschi e per la prevenzione della contaminazione con micotossine. Rilevante è anche lo sviluppo di metodi di diagnosi molecolare che consentono analisi qualitative e quantitative di numerosi microrganismi tra cui agenti di bio-controllo e patogeni fungini e batterici. I metodi sviluppati sono ampiamente riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale e alcuni di essi rientrano nei protocolli ufficiali della "European plant protection organization" (EPPO). Attenzione particolare è stata rivolta verso lo studio delle specie patogene appartenenti alla classe degli Oomycota. Gli studi condotti hanno contribuito a determinare le correlazioni filogenetiche inter- e intra-specifiche tra importanti specie di Phytophthora ed hanno portato alla caratterizzazione nuovi ibridi e specie di questo importante genere fitopatogeno. Inoltre, ha contribuito all'identificazione di un nuovo genere denominato Nothophytophthora. Tra l'altro è stato un pioniere nello sviluppo e nell'applicazione di un approccio metagenomico basato su primer specifici del genere per rilevare le specie di Phytophthora in ecosistemi agrari e naturali. In altri studi, riguardanti il genere Colletotrichum, ha contribuito a definire la biologia e l'eziologia dell'antracnosi dell'olivo e ha documentato il cambiamento della popolazione presente in Italia che in pochi anni è passata da una netta prevalenza della specie C. godetiae ad una maggiore presenza di C. acutatum s.s, che sembra essere più virulenta. I genomi di entrambe queste specie sono stati sequenziati ed analizzati.

-----------------------------------------------------------

LEONARDO SCHENA
Associate Professor of Plant Pathology
Department of Agriculture
Mediterranean University of Reggio Calabria
Località Feo di Vito,
89122 Reggio Calabria,
Tel. +39 09651694249/3803515099
E-mail. lschena@unirc.it

https://www.unirc.it/scheda_persona.php?id=785
https://orcid.org/0000-0002-9737-2593
Scopus Author ID: 6602945081
ResearcherID: A-7492-2018

Leonardo Schena, born in Monopoli, Bari, Italy, on October 15th, 1971, is an associated professor of Plant Pathology at the Department of Agriculture of the Mediterranean University of Reggio Calabria (UNIRC) since 2007. In 2013, he obtained his scientific national habilitation as Full Professor ("I fascia - Professore Ordinario") in the field 07/D1 - Plant Pathology and Entomology.

BIBLIOMETRIC INDICATORS:
Total number of publication: 240
Scopus: Publications: 83; Total citations: 2297; H-index: 28
Web of Science: Publications: 84; Total citations: 2034; H-index: 27
Book and book chapters: 9

WORK EXPERIENCE
- (March 2007 - present) Associate Professor of Plant Pathology at the Department of Agriculture of the Mediterranean University of Reggio Calabria.
- (November 2000 - February 2007) free researcher at the Department of Plant Protection and Applied Microbiology (DPPAM) at the University of Bari.

EDUCATION
- (January 1998 - October 2000) PhD degree in Plant Pathology from the Department of Plant Protection and Applied Microbiology (DPPAM) at the University of Bari. Thesis entitled “Molecular and biological characterization of the biocontrol agent Aureobasidium pullulans”
- (October 1995) Master’s degree "Cum laude" in Agricultural Sciences from the University of Bari, Italy. Thesis entitled “Biological control of strawberry postharvest rots with preharvest applications of Candida oleophila and Aureobasidium pullulans”

INSTITUTIONAL RESPONSIBILITIES
- (January 2019 - present) Deputy director of the Department of Agriculture of Mediterranean University of Reggio Calabria.
- (2013 - 2018) Coordinator of the master's degree in “Scienze e Tecnologie Agrarie (CdLM-STA; LM-69)” at the Mediterranean University of Reggio Calabria.

EDITORIAL ROLES
- (2011) Editor of an international book entitled "Olive diseases and disorders". Transworld Research Network, ISBN: 978-81-7895-539-1.
- (2007 to date) Component of the Editorial Board of Journal of Microbiological Methods (Elsevier).
- (2015 to date) Associate editor of Phytopathology (American Phytopathological Society).
- (dal 2019) Component of the Editorial Board of Plants (MDPI).

TEACHING ACTIVITIES
- (2014/15 to date): “Fitopatologia mediterranea” and “Patologia del post-raccolta e micotossine”
- (2013/14) “Fitopatologia mediterranea”
- (2012/13) “Patologia del post-raccolta dei prodotti vegetali e micotossine” and "Malattie del verde e delle piante ornamentali”
- (2011/12) “Patologia del post-raccolta dei prodotti vegetali e micotossine" and "Malattie del verde e delle piante ornamentali”
- (2010/11) “Patologia del post-raccolta dei prodotti vegetali e micotossine” and “Malattie del verde e delle piante ornamentali”
- (2009/10) “Malattie del post-raccolta e dei prodotti agricoli”
- (2008/09) “Micologia fitopatologica” and “Malattie del post-raccolta e dei prodotti agricoli”
- (2007/08) “Micologia fitopatologica” and “Malattie del post-raccolta e dei prodotti agricoli”
- (2006/07) “Micologia fitopatologica”

RESEARCH STAGES ABROAD
- (March 2004 - September 2005) Research Scientist at the Scottish Crop Research Institute, United Kingdom
- (January 1997 - December 1997) Research fellow at the Department of Postharvest Science, The Volcani Center, Israel.

DOCTORATE BOARD
- (2016 - present) Doctorate in Agricultural, Food and Forestry Sciences at the Mediterranean University of Reggio Calabria.
- (2013 - 2015) Doctorate in Agriculture, Forest and Environmental Sciences with administrative offices at the University of Palermo.
- (2011 - 2012) Doctorate in Agriculture and Forest Sciences with administrative offices at the University of Palermo.
- (2007-2010) Doctorate in Eco-Compatible Phytosanitary Management in Agro-Forestry and Urban Environments with administrative offices at the University of Palermo.

SUPERVISION ACTIVITIES
- PhD Students
(Marco Mammella, Antonio Biasi, Mariantonietta Colagiero, Maria I. Prigigallo, Ahmed Abdelfattah, Antonino Malacrinò, Imen Belgacem, Davide Palermo, Librizzi Valentina).

- PostDoc researchers
(Saveria Mosca, Sonia Pangallo, Ahmed Abdelfattah, Antonio Biasi, Ilaria Antelmi, Silvia Scibetta, Francesca Garganese, David Ruano Rosa)

COMMISSIONS OF TRUST
Examining board
- (2018) Member of the examining committee of the PhD course "Plant Biotechnology" at the University of Tuscia.
- (2017) Member of the examining committee of Master of Science in Integrated Pest Management (IPM) of the Mediterranean fruit crops at the Mediterranean Agronomic Institute
(CHIEAM Bari).
- (2011) Member of the examining committee of the PhD course "Protezione delle Colture" at the University of Bari.
- (2010) Member of the examining committee of the PhD course "Biologia e Biotecnologie" at the Basilicata University.
- (2010) Member of the examining committee of the PhD course "Difesa e qualità delle produzioni agro-alimentari e forestali" at the Molise University.
- (2010) Member of the examining committee of Master of Science in Integrated Pest Management IPM of the Mediterranean fruit crops at the Mediterranean Agronomic Institute (CHIEAM Bari).

Project evaluation
- (2017) US-Israel Binational Agricultural Research & Development Fund (BARD)
- (2017) Binational cooperation between "Consejo Nacional de Investigaciones Científicas y Técnicas" and "Consorzio Interuniversitario Italiano per l'Argentina" (CONICET-CUIA)" – 2
projects
- (2014) Executive Agency for Higher Education, Research, Development and Innovation Funding - Romanian EEA Research Programme.
- (2013) MIUR - program “Futuro in Ricerca 2013” – 4 projects
- (2013) Estonian Research Council (ETAg)- "Norwegian-Estonian Research Cooperation Programme

MEMBERSHIPS OF SCIENTIFIC SOCIETIES
- (1998 to present) Società Italiana di Patologia vegetale (SIPAV)
- (2007 to present) Mediterranean Phytopathological Union (MPU)
- (2013 to present) American Phytopathological Society (APS)

ORGANISATION OF SCIENTIFIC MEETINGS
- (2015) Member of the Organizing Committee of III International Symposium on Postharvest Pathology: Using science to increase food availability Bari, Italy.

SCIENTIFIC AGREEMENTS
- (2017 to present) Scientific manager of an Agreement between the Department of Agriculture (UNIRC) and CBS Europe S.r.l. (http://www.biogard.it/index.php/en) for the development
of a commercial bio-formulate to control plant diseases.
- (2013 to present) Scientific manager of an Agreement between the Department of Agriculture (UNIRC) and Nunhems B.V. (http://www.nunhems.com) for the identification of phytopathogenic fungi and bacteria.

BRIEF SUMMARY OF MAIN RESEARCH ACTIVITIES
With over 20 years of experience in the field, his current research mainly focuses on identifying plant associated microorganisms, to understand their structure, function and interaction with plants and pathogens. This line of research has helped in describing the microbiome of important crops including olive, citrus, strawberries, grape, wheat, and apples as well as soil, water, air, and insects. His researches contributed to determine the aetiology of important plant diseases and increased current knowledge on the impact of environmental conditions, management practices, host organs, and even tissues, on the microbiome of fruit crops, both before and after harvest. He also documented how external factors such as olive fruit fly infestations may cause imbalanced fungal communities, a phenomenon similar to dysbiosis in human. Despite the documented impact of these factors, researches confirmed the presence of a core microbiome that is determined by the host genetic identity. For instance, apple rootstocks influenced the microbiota of associated grafted scion. In agreement with these studies the composition of the endophytic microbiota is influenced by the host pedigree and vigorous rootstocks seem to possess a greater number of growth-promoting bacteria. Overall, his work in this field have increased knowledge on beneficial and pathogenic microorganisms, laying the bases for more effective control strategies against diseases of Mediterranean crops.
He also has extensive experience in the evaluation and use of alternative control methods against diseases of fruit and vegetables, and prevention of mycotoxin contaminations. Relevant is the development of quantitative molecular detection methods for a number of species including bio-control agents and fungal and bacteria plant pathogens. Developed methods are widely recognized by the international scientific community and some of them are being used as the official diagnostic approach by European and Mediterranean Plant Protection Organization (EPPO). A special focus of his career has been given to study Oomycetes species. He contributed to resolve inter- and intra-specific phylogenetic correlations among Phytophthora species and discovered and characterized new Phytophthora hybrids and species as well as a related genus named Nothophytophthora. He also was a pioneer in the development and application of an amplicon metagenomic approach based on genus specific primers to detect Phytophthora species. In addition, investigation of the genus Colletotrichum has contributed to define the biology and aetiology of olive anthracnose and documented the population shift from C. godetiae to C. acutatum s.s, a more virulent species. The genomes of these species were sequenced and analysed.

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1694540

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail


Ufficio didattica

Tel +39 0965.1694520

Fax +39 0965.810538

Indirizzo e-mail

Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1694510

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail


Ufficio Orientamento

Tel +39 0965.1694206

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail

Segreteria studenti

Tel +39 0965 1691471


Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1694208 / 29 / 09

Fax +39 0965.1694550

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram